Come vendere prodotti online (2024) (+ consigli di marketing)

Di Aleksey Haritonenko leggere
16 Apr, 2024
Come vendere prodotti online (2024) (+ consigli di marketing)

Vendere prodotti online è redditizio?

La risposta breve a questa domanda è un enorme sì: vendere prodotti online è probabilmente uno dei modi più redditizi per fare soldi al giorno d’oggi. Questo è evidenziato dal fatto che l’ascesa dello shopping online abbia causato un leggero crollo degli acquisti fisici.

online vs in-store purchasing statistics (1)

Tuttavia, la risposta lunga in realtà dipende da diversi fattori, come il tipo di prodotto e il tipo di piattaforma di vendita online scelti.

Probabilmente ti starai chiedendo:

In che modo vendere prodotti online è redditizio? Quali sono i prodotti da vendere online più redditizi? Qual è il miglior sito dove vendere prodotti online?

Probabilmente avrai visitato diversi blog o ascoltato diversi video e podcast che parlano delle vendite online come se fossero un gioco da ragazzi.

Beh, lo possono sicuramente essere.

Ma la verità è che il più delle volte gli aspiranti imprenditori fanno fatica a capire realmente come vendere online. Il problema più comune è non sapere da dove iniziare.

Personalmente, credo che sia a causa di un sovraccarico di informazioni. Essendoci così tante opzioni e opinioni in giro, è comprensibile che un principiante si senta sopraffatto – è un grosso problema.

Ecco perché abbiamo deciso di aiutarti a trovare il modo migliore per iniziare.

Dunque, continua a leggere per scoprire come vendere prodotti online in tutto il mondo e guadagnare davvero.

Parleremo dei seguenti argomenti chiave nella nostra guida applicabile:

  • Ricerca di mercato e della concorrenza
  • Creare il tuo negozio online
  • Promuovere il tuo business online
  • Ottimizzare le tue vendite

Passaggio 1: fai una ricerca di mercato e della concorrenza

Ci sono diversi passaggi coinvolti nel creare un business online. Se sei interessato a iniziare questa attività, è fondamentale condurre un’analisi del mercato e della concorrenza.

Ecco perché:

una comprensione chiara di ciò che devi affrontare può andare a tuo vantaggio aiutandoti a restringere il tuo focus e ridurre potenziali rischi.

Ma per farlo, dovrai prima scegliere che tipo di prodotto vuoi vendere.

Definisci il tuo pubblico target

Una volta che saprai che tipo di prodotto vuoi vendere a livello internazionale, sarà il momento di scegliere un mercato di nicchia piuttosto che un mercato generale per ridurre la concorrenza. Infatti, trovare una nicchia unica, oltre a un pubblico interessato è la chiave del tuo successo.

Puoi esplorare ciò che il mondo cerca con strumenti gratuiti come Google Trends o Ubersuggest di Neil Patel.

Anime poster Google trends

Concentrandoti su una frazione del mercato, avrai anche una maggiore visibilità sui motori di ricerca, clienti più appassionati, e probabilmente minori spese per gli annunci.

Analizza la tua concorrenza

Prima di iniziare a vendere prodotti online, sarebbe bene dare un’occhiata alla tua concorrenza in modo da identificare le lacune del mercato:

per esempio, potresti scoprire che un altro concorrente vende un prodotto simile a un prezzo assurdamente alto. O, al contrario, potresti trovare un venditore con gli stessi prodotti, ma di qualità apparentemente inferiore. 

Per avere un’idea più specifica di ciò che le persone vogliono, scrivi il nome del tuo prodotto nella barra ricerca di Google e presta particolare attenzione ai consigli della parola chiave long-tail di Google.

ebook niche

Il punto è questo:

non vendere ciò che pensi che i clienti vogliano. Vendi ciò che chiedono e cercano.

Passaggio 2: scegli i migliori prodotti da vendere online

Cosa definisce la qualità di un prodotto in vendita online? Redditività e scarsità Dunque, senza indugiare oltre, vediamo la lista che abbiamo compilato dei migliori prodotti da vendere online nel 2021.

Prodotti fisici

In uno dei nostri articoli sul nostro blog, abbiamo parlato del perché vendere prodotti fisici potrebbe essere la soluzione adatta a te. Per una maggior ispirazione, sentiti libero di dare un’occhiata anche al nostro post sui 15 prodotti fisici fantastici che puoi vendere.

Nota che, secondo Statista, la categoria più popolare di acquisti online è l’abbigliamento. Sebbene ci siano centinaia di altri prodotti fra cui scegliere questo è di gran lunga il miglior prodotto da vendere online se vuoi guadagnare davvero.

cramshop printed posters

La ragione è semplice:

l’abbigliamento e la moda… non passeranno mai di moda!

Esempi di prodotti fisici popolari:

  • Abbigliamento (t-shirts, felpe, cappelli, felpe con cappuccio, leggings)
  • Accessori e fai da te (borse, sticker, cover per telefoni, lacci di scarpe, gioielli)
  • Prodotti di bellezza (makeup organico)
  • Arredamento e articoli per la casa (wall art, tazze)
  • Box ad abbonamento

sellfy print on demand range-2

Prodotti digitali:

I prodotti digitali sono beni, contenuti o pezzi di media elettronici che possono essere archiviati in un file, o venduti e condivisi online. Per esempio, gli eBook, i file audio, i modelli di siti web, i PDF, ecc. sono tutti prodotti digitali.

Ecco alcune delle ragioni per cui vendere prodotti digitali:

  • Business economico – non devi investire finanziariamente in azioni o nella produzione di prodotti.
  • Nessun problema logistico – nessuna preoccupazione sul mantenere un inventario, sul packaging, o su modi per risparmiare tempo sulla consegna. 
  • Possibilità infinite – puoi sempre creare nuovi prodotti digitali per qualsiasi mercato o pubblico.

Esempi di prodotti digitali popolari:

  • LUT e preset
  • Grafiche e illustrazioni
  • Font e typeface
  • Temi e modelli web
  • Foto

messy eats

Passaggio 3: crea il tuo negozio online

A questo punto dovresti avere una mezza idea del tuo prodotto e del mercato di nicchia in cui venderlo. Forse hai anche già trovato potenziali acquirenti. 

Ma c’è ancora un passaggio cruciale: 

scegliere una piattaforma di vendita online.

Questa è un’altra fase del processo in cui i proprietari di business si bloccano senza speranza.

Si torna al sovraccarico di informazioni – ci sono semplicemente troppe opzioni fra cui scegliere. Provare a valutare tutte le grandi piattaforme e i mercati di e-commerce da soli può essere davvero un grattacapo.

Perciò, per renderti la cosa più semplice, ti daremo una breve panoramica delle tue opzioni.

Scegli la piattaforma di e-commerce giusta

Avrai probabilmente sentito parlare di tutti i diversi modi per vendere online – da piattaforme di e-commerce ai vari mercati. O ti sarai almeno imbattuto nei protagonisti più grandi dell’e-commerce come Amazon, eBay, Shopify, ecc. 

etsy oversaturated marketplace

Tuttavia, più grande non significa necessariamente buono.

Lascia che ti spieghi:

le grandi aziende come Amazon sono in grado di vendere praticamente qualsiasi cosa a chiunque. Ma questo probabilmente non funziona con il tuo modello di impresa generale, dato che, quando si è dei piccoli imprenditori, è più probabile vendere un prodotto di nicchia specifico a una base di clienti specifica.

In altre parole, un grande mercato non è esattamente la piattaforma ideale per qualcuno che vuole spiccare come venditore o imprenditore unico.

Ricorda, devi puntare a farti notare. Ma è difficile farlo quando ci sono migliaia di altri concorrenti che vendono prodotti simili sulla stessa piattaforma.

Poi ci sono anche i costi da considerare. Diciamocela tutta: la maggior parte delle soluzioni di e-commerce sono troppo costose per un principiante. Perciò, per avere un’idea migliore delle tue opzioni, ti consigliamo vivamente di dare un’occhiata alle oltre 11 migliori piattaforme di e-commerce per vendere al giorno d’oggi. 

Shopify store builder

Qualunque sia la piattaforma di vendita che sceglierai, assicurati che abbia le seguenti caratteristiche:

  • Design ottimizzato per mobile
  • Ottimizzazione SEO
  • Un’interfaccia utente semplice

Infatti, è assolutamente essenziale che la tua azienda abbia le suddette caratteristiche.

La maggior parte degli imprenditori preferiscono gestire un negozio online che non avrà mai bisogno della scrittura di una riga di codice.

Personalizzare il tuo negozio, caricare nuovi prodotti, creare una cassa, o aggiungere metodi di pagamento non dovrebbe richiedere troppo tempo. Quando passi troppo tempo a cercare di capire come funziona qualcosa, sai che c’è qualcosa che non va.

Gestire un negozio online non dovrebbe essere complicato. Ricorda che la piattaforma di e-commerce giusta deve aiutare la tua azienda a crescere. 

Questo ci porta al prossimo passaggio: la creazione del tuo negozio.

Registra un nome di dominio

Un nome di dominio è parte di un URL che contiene il nome del tuo negozio.

Non dovrebbe sorprenderti che un buon nome sia una parte importante del lancio di un’azienda di successo online. Può aiutarti a stabilire il tuo marchio e creare fiducia. 

Ecco perché dovresti trattarlo come se fosse un’insegna sopra un negozio fisico reale.

Dunque, se ancora non hai trovato un nome perfetto, ecco alcuni consigli che possono aiutarti:

1. Assicurati che non sia troppo complicato

Potrebbe essere utile fare affidamento alla psicologia durante la scelta di un nome. 

Considera quanto sarà facile per gli utenti scrivere il tuo nome di dominio. Pensaci dunque due volte prima di usare qualsiasi tipo di segno di punteggiatura o strane combinazioni di lettere. A meno che il tuo marchio non sia WD-40.

2. Scegli la giusta estensione

Immagino che non ci sia nemmeno bisogno di spiegare che nel 2024 .com è ancora campione di popolarità fra le estensioni. 

Specialmente quando si parla di eCommerce. 

Ma c’è un grosso problema: .com viene usato da quasi 30 anni, perciò è piuttosto probabile che non riuscirai ad avere il nome di dominio che desideri con questa estensione. 

Ma non preoccuparti! Se il tuo nome è già stato preso ma pensi che sia perfetto per la tua attività, ci sono tantissime altre estensioni che puoi usare:

  • .co – come “company, commerce, community”;
  • .net – generalmente usata per siti di tecnologia e simili (anche se ora viene usata da molte attività );
  • .info – solitamente per siti che offrono informazioni;
  • .biz – un’alternativa a .com per la aziende, fra cui siti di eCommerce;
  • .org – usato da organizzazioni no-profit o di beneficenza;
  • .me – puoi scegliere questo se stai aprendo un blog personale per portfolio, curriculum, ecc.

3. Registra un nome di dominio

Ci sono molte risorse da cui puoi acquistare il tuo nome di dominio.

Alcuni registrar sono più costosi di altri, e alcuni mancano delle funzioni gratuite come la protezione della privacy del dominio. 

Ecco una top 5 dei registrar di dominio fra cui scegliere nel 2021:

  1. GoDaddy
  2. Namecheap.com
  3. Domains.Google
  4. Blueshot.com
  5. HostGator.com

Crea un negozio con Sellfy

E se ti dicessi che puoi vendere prodotti online senza un sito web? O meglio ancora: e se ti dicessi che puoi vendere online senza fatica con l’interfaccia utente più semplice mai creata?

Perché questo è precisamente ciò per cui è stato creato Sellfy. È praticamente una soluzione di e-commerce all-in-one per i creatori che odiano la complessità ma vogliono risultati.

Creare e personalizzare un negozio con Sellfy è semplice tanto quanto lo è la sua interfaccia.

Diamo una veloce occhiata ai passaggi su come iniziare:

  1. Scegli un piano di abbonamento (starter, business, o premium) per iniziare una prova gratuita di 14 giorni, e poi verifica il tuo indirizzo email. E la parte migliore? Nessuna commissione o costo nascosti. Nota che puoi anche aggiornare il tuo account in qualsiasi momento. Un aggiornamento ti darà accesso a funzioni aggiuntive.
  2. Scegli uno dei temi del negozio Sellfy o creane uno completamente nuovo da zero. Sellfy offre un enorme controllo sul design del tuo negozio, ed ecco perché i nostri temi sono personalizzabili al 100%. Questo significa che potrai comunque cambiare il design del tuo negozio dopo che il tema viene applicato o creare un design completamente nuovo da zero.Sellfy store themes
  3. Aggiungi prodotti al tuo negozio. Puoi anche caricare file multipli e trasmettere video.
  4. Scarica l’app per mobile di Sellfy dall’App Store o da Google Play per avere una panoramica costante dei tuoi dati di vendita, delle analitiche, e dello storico degli ordini. L’app ti notificherà anche sui nuovi ordini e ti invierà rapporti utili.
  5. E, cosa più importante, sfrutta al massimo gli strumenti di marketing incorporati di Sellfy.

Add-digital-product

Passaggio 4: stabilisci un canale di vendite

Se sei arrivato fino a qui, congratulazioni! Ora possiamo passare al prossimo passaggio: promuovere la tua attività connettendoti con persone online. Questo dovrebbe essere davvero semplicissimo.

E, con il nostro aiuto, lo sarà sicuramente – come abbiamo già detto, assicurati di sfruttare al massimo gli strumenti di marketing incorporati di Sellfy.

Ma probabilmente ti starai chiedendo:

come faccio realmente ad attrarre il mio primo cliente? 

Certo, potresti avere pronti i tuoi strumenti di marketing, ma dove trovi le persone a cui vendere? Dov’è il tuo pubblico?

Coltiva una base di clienti

Come la maggior parte degli imprenditori, devi creare una forte presenza sui social media per coltivare una base di clienti fedele. 

A questo punto dovresti considerare di usare il potere del marketing del passaparola, ovvero la tua cerchia ristretta (famiglia e amici, e magari anche i tuoi colleghi di lavoro).

Il punto è questo:

non devi realmente vendere loro qualcosa (non ancora). L’idea dietro al passaparola non è necessariamente quella di guadagnare, si tratta piuttosto di far sapere agli altri della tua nuova attività, incrementando dunque la consapevolezza del marchio.

Infatti, ricevere supporto dai propri cari è una delle prime tattiche di marketing della maggior parte degli imprenditori. Le persone tendono a fidarsi più delle recensioni e del feedback sociale rispetto alla parola del venditore. 

Genera traffico sui social media

Per aumentare la tua presenza sui social media con l’aiuto della tua cerchia ristretta, dovresti gettarti sulle tendenze di Facebook e Instagram. Queste due piattaforme di social network sono senza dubbio le più popolari su Internet – eccellenti per il marketing e per portare traffico organico al tuo negozio.

Secondo Statista, oltre 200 milioni di utenti di Instagram visitano almeno un profilo aziendale ogni giorno. Il 60% di questi lo fanno per scoprire nuovi prodotti, e il 90% degli account seguono un’azienda su Instagram.

linda skuja instagram-2

Usa annunci a pagamento o personalizzati

A un certo punto, scoprirai che incorporare annunci sui social media a pagamento nel tuo piano aziendale diventerà una necessità.

Ecco perché:

il traffico organico non garantisce sempre vendite. Tuttavia, aumenta il tuo pubblico e la tua potenziale base di clienti.

A volte il traffico organico consiste in ammiratori che passano le ore a navigare sul tuo sito o sui profili social senza acquistare un singolo prodotto. Questo può essere frustrante, ed è qui che forse potresti optare per annunci a pagamento per raggiungere clienti che vogliono realmente acquistare il tuo prodotto.

Potrebbe sembrare scoraggiante (dopotutto, sei tu a pagare), ma non lasciare che questo ti blocchi dal provare gli annunci a pagamento.

Perché c’è una buona notizia:

puoi controllare quanto spendi per gli annunci. Inoltre, è un ottimo modo per assicurarti che il tuo prodotto sia proprio davanti agli occhi del tuo pubblico target.

Austin Newman's Facebook page

Passaggio 5: promuovi il tuo prodotto

Oltre agli annunci a pagamento, puoi anche ottimizzare le tue vendite con ogni tipo di strategia e risorsa esistente. Questo migliorerà l’efficacia generale delle tue vendite. I dati delle analitiche sono fondamentali per ottimizzare i tuoi profitti e convertire follower in clienti. Dunque, addentriamoci nella parte finale di questo articolo.

Offri codici coupon e crea sconti

Quasi nessuno può resistere a una buona offerta. 

È semplicemente più appagante fare un acquisto quando l’articolo è in offerta o se hai un coupon. Le ricerche mostrano che quasi il 90% di chi acquista online usa coupon.

Ecco perché Sellfy offre uno strumento ricco di funzioni disponibile per venditori di ogni piano. Questo strumento ti permette di creare sconti, vendere, e rilasciare codici coupon.

Ecco alcuni consigli su come usare la funzione Sconti e aumentare le tue vendite.

1. Pianifica e crea i tuoi sconti

La funzione Sconti di Sellfy ti permette di pianificare in anticipo i tuoi sconti! 

Questo significa che puoi impostare la data di inizio e di fine di ogni offerta in modo da non doverti preoccupare di aggiungerle o fermarle nella giusta data.

Devi ricordarti una cosa:

Se vuoi fare soldi, non puoi permetterti di mettere offerte a caso. Piuttosto, prova a usare un approccio più matematico.

Per esempio, non c’è bisogno di mettere uno sconto dell’80% su tutti i prodotti solo perché ci sono i grandi saldi delle vacanze o una svendita prima del lancio di un nuovo prodotto. Con Sellfy, puoi facilmente creare tutti gli sconti di cui hai bisogno (ad es. 80%, 50%, 10%) e separare i prodotti che vuoi includere nell’offerta. Questo ti permette di ottenere di più di ciò che stai dando.

Sellfy Discount & Coupon code feature

2. Crea un conto alla rovescia.

Il conto alla rovescia mostrerà la scadenza di ogni offerta, creando un senso di urgenza nei tuoi clienti.

Migliaia di venditori online usano questa tattica ogni giorno, dato che la pressione temporale aiuta a influenzare le persone a prendere decisioni sul momento. Alcuni rivenditori online hanno aumentato le loro vendite fino al 332% usando questa strategia.

3. Personalizza il tuo negozio per i saldi

Dedicare un’area separata del tuo negozio agli articoli in offerta è sempre una buona idea. In questo modo crei un posto che serve solo a uno scopo: presentare le tue offerte migliori. È anche più facile promuovere le tue vendite su vari canali (social media, newsletter, Google Ads, ecc.) indirizzando il tuo pubblico direttamente alle tue offerte.

Sellfy seller - The Natan
Il creatore di Sellfy The Natan ha una pagina del negozio separata per le sue offerte speciali.

Usa il marketing tramite email

Quando si parla di marketing, le email sono 40 volte più efficaci di Facebook. Sono un potente strumento che ti permette di notificare il cliente su nuovi prodotti, offerte, aggiornamenti, e molto altro. Sono anche un modo diretto ed economico per raggiungere iscritti e compratori. In altre parole, è un canale di comunicazione istantanea che ti connette ai tuoi clienti e viceversa.

Ecco perché dovresti considerare il marketing tramite email per ottimizzare le tue vendite:

  • Gli annunci via email assicurano visibilità per il lancio di nuovi prodotti
  • Le email tengono aggiornate le persone riguardo al tuo brand, creando fedeltà
  • Aiutano a mantenere relazioni redditizie 
  • Agiscono come fonte di piste e maggiore coinvolgimento

Con la funzione di marketing tramite email di Sellfy, puoi mirare a pubblici specifici per parlare del tuo prodotto. Inoltre, Sellfy si assicura che la tua mailing list sia conforme al GDPR in modo da non inviare email a clienti che non hanno accettato di ricevere notizie da te. 

Puoi scegliere tra 4 modelli personalizzabili di email:

  • Lancio prodotto: fai in modo che i tuoi fan sappiano che hai lanciato un nuovo prodotto dopo averlo caricato.
  • Sconto prodotto: fai sapere ai tuoi fan che offri sconti.
  • Aggiornamento prodotto: aggiorna i tuoi acquirenti sui cambiamenti a un prodotto esistente.
  • Messaggio personalizzato: crea l’email che desideri.

Usa il cross-selling e l’upselling

La probabilità di vendere a nuovi clienti è del 5-20%, mentre il cross-selling e l’upselling funzionano il 60-70% delle volte. Dunque, cosa sono esattamente il cross-selling e l’upselling? 

Upselling significa offrire ai clienti la possibilità di acquistare prodotti di qualità più alta (migliore, più grande, ecc.) rispetto a ciò che hanno scelto inizialmente, laddove il cross-selling riguarda l’offerta di prodotti complementari all’ordine del cliente. 

Questi metodi vengono usati per aumentare il valore di un ordine e migliorare il profitto.

Ora, se hai un negozio con Sellfy, puoi sfruttare la funzione di upselling incorporata per creare le tue campagne, e molto altro:

L’upselling può essere una tecnica di vendita molto potente, ma solo se la utilizzi nel modo corretto. Ecco alcune delle migliori pratiche da provare nel tuo negozio Sellfy:

  1. Fai upselling di prodotti che vendono già bene. Prova a fare upselling di prodotti che mostrano costantemente vendite elevate o prodotti che sono in tendenza. È un modo semplice ed efficace di aumentare il valore di transazione medio e generare profitto in modo costante.
  2. Offri DI PIÙ di qualcosa. Le ricerche mostrano che la gente è più propensa a spendere di più quando ha già deciso di acquistare qualcosa. Dovresti sfruttare questo fatto!
  3. Crea un’offerta prendi X, paga uno. Il prendi X paghi uno è una strategia di marketing in cui si fa upselling dello stesso prodotto (o simile in valore) acquistato dal cliente.
  4. Aiuta, non vendere Mostrare ai tuoi clienti che possono ricevere valore reale acquistando di più da te è fondamentale per aumentare il valore di acquisto medio. Cerca di fare upselling di prodotti correlati o consigliati che sono utili al tuo cliente. 
  5. Fai upselling di un articolo più costoso. Non è necessario mettere in upselling un prodotto scontato. Potrebbero esserci situazioni in cui invece offri un prodotto scontato nel tuo negozio mentre fai upselling di un articolo più costoso. Questa tattica potrebbe essere utile nel caso in cui non voglia scontare prodotti che sono stati più costosi da produrre.

Sellfy dashboard — upselling

Attrai nuovi clienti con omaggi

Tutti amano un omaggio! Il tuo cervello giustificherà automaticamente un acquisto se riceverai un regalo.

Inoltre, offrire qualcosa gratuitamente è un ottimo modo per aumentare il coinvolgimento. Oltre a questo, i clienti sono più propensi a condividere i loro acquisti ed esperienze sui social media se ricevono un regalo.

Sellfy ti permette di regalare tutti gli omaggi che desideri e condividerli in qualsiasi modo tu preferisca:

  • Vendili insieme ad altri prodotti con la funzione Upselling
  • Condividili sui social media per far crescere la tua lista di email
  • Distribuiscili tramite email promozionali

Utilizza il modello di prezzo pay-what-you-want

Questa funzione permette ai tuoi clienti di decidere quanto vogliono pagare per il tuo prodotto. Tantissimi venditori su Sellfy hanno complimentato la piattaforma per la sua funzione PWYW: non solo li ha aiutati a vendere più prodotti, ma ha anche aumentato la fiducia dei clienti e la fedeltà verso il brand.

Ecco alcune delle migliori pratiche tramite cui il modello di prezzo PWYW può aiutarti ad aumentare il coinvolgimento e massimizzare i tuoi profitti:

  • Usalo per i prodotti digitali, in quanto solitamente non ci sono costi di manifattura e consegna.
  • Se hai in mente di lanciare un nuovo prodotto, il modello di prezzo PWYW può catturare l’interesse del tuo pubblico e servire come una leggera spinta a provarlo.
  • Dona una parte del tuo reddito a un ente di beneficenza di tua scelta, ma assicurati di comunicare chiaramente la sua causa ai tuoi clienti. Gli studi mostrano che i clienti sono più disposti a pagare prezzi più alti per marchi legati a enti di beneficenza
  • Imposta un prezzo minimo o suggeriscine uno. I prezzi consigliati tendono a rimanere impressi meglio nella mente dei clienti e potrebbero persino motivarli a pagare di più.

Non dimenticare che puoi facilmente applicare il modello di prezzo PWYW per la maggior parte degli articoli nel tuo negozio Sellfy. Tutto ciò che devi fare è attivare l’opzione Pay What You Want sulla pagina Modifica del prodotto.

Pronto a iniziare a vendere prodotti online?

Ora che abbiamo spiegato tutti i passaggi, è ora di scegliere i prodotti da vendere online! Speriamo che questo articolo sia una guida importante per te durante il tuo viaggio, e ti auguriamo buona fortuna!

Aleksey è uno specialista di marketing dei contenuti su Sellfy. Ama usare il linguaggio e il potere delle parole per rendere anche gli argomenti di eCommerce più noiosi affascinanti. Usando la sua laurea in letteratura e la sua passione per le ultime tendenze, crea contenuti ben ricercati e strutturati per ispirare altre persone e aiutarle a far crescere la loro attività di eCommerce