9 migliori siti print on demand per vendere prodotti nel 2023

Di Aleksey Haritonenko leggere
07 Dic, 2023
9 migliori siti print on demand per vendere prodotti nel 2023

Benvenuto alla nostra guida comprensiva sul print on demand (POD), il servizio innovativo che ha rivoluzionato il mondo dell’eCommerce. Se sei un artista, designer, o imprenditore che vuole trasformare le sue idee creative in prodotti redditizi, questo post è perfetto per te.

Negli ultimi anni, vendere merce print on demand è diventato un modo efficace per i creatori di monetizzare il proprio pubblico. E questa tendenza non sparirà a breve.

La parte migliore è che la vendita di prodotti è adatta a tutti: 

  • Musicisti
  • Artisti
  • Designer
  • YouTuber
  • Blogger
  • Influencer
  • Fotografi 

In questo articolo approfondiremo nel dettaglio la stampa on demand, esplorando i suoi vantaggi, come funziona, e cosa devi considerare se decidi di scegliere questo entusiasmante modello aziendale.

Nelle seguenti sezioni, parleremo dei vantaggi dell’utilizzo del print on demand, mettendo in evidenza la sua facilità di configurazione, la libertà che offre per concentrarti sui tuoi sforzi creativi, e l’abilità di creare una forte identità del marchio. Parleremo anche dei potenziali svantaggi di questo modello aziendale nonché di una lista dei migliori siti print on demand.

Perciò, che tu voglia saperne di più sul funzionamento del print on demand o se desideri esplorare le opportunità che offre, questa guida ti darà tutte le conoscenze necessarie per prendere una decisione informata.

Cos’è il print on demand?

Esplorare il concetto di print on demand

Ti sei mai chiesto cosa sia realmente il print-on-demand? In pratica, è un fantastico servizio che ti permette di personalizzare prodotti white-label con i tuoi design e venderli in base all’ordine.

merch store

Non solo offre un modo conveniente per risparmiare tempo e denaro in investimenti, ma elimina anche il grosso fardello di gestire un inventario. Con il print on demand, puoi scatenare la tua creatività e pubblicizzare senza problemi i tuoi prodotti personalizzati, il tutto godendo di un risparmio significativo.

Prima di continuare, è importante chiarire una cosa:

C’è differenza fra un servizio di print on demand (piattaforma) e un’azienda di print on demand (ad es. Printful)

Lascia che ti spieghi:

Un’azienda di print on demand funge da soluzione white label ‘back-end’ per il tuo negozio online esistente o per un negozio online come Etsy. 

Invece, un sito print on demand è una soluzione all-in-one per creare e vendere i tuoi prodotti stampati personalizzati. Tutto sommato, un sito print on demand è un modo molto più semplice e veloce per gli artisti che vogliono guadagnare con i loro design rispetto a un’azienda print on demand.

Pro e contro del print on demand

Pro del print on demand

  1. Processo di configurazione semplificato.

La maggior parte delle piattaforme di POD offrono un’interfaccia intuitiva, rendendo semplicissimo il processo di configurazione. Basta iscriversi, creare un profilo, e caricare i propri design o prodotti. In pochi minuti, il tuo negozio sarà pronto a operare. Vale anche la pena menzionare che, sebbene alcune piattaforme offrano una configurazione gratuita, altre possono richiedere una tariffa di registrazione nominale.

  1. Non devi preoccuparti di inventari e spedizioni.

Uno dei vantaggi più importanti del print on demand è la rimozione delle difficoltà relative all’inventario. Dì addio a costi e spese di stoccaggio, nonché ai rischi associati a merce in eccesso o svendite. Con il print on demand, gli articoli vengono prodotti solo dopo che viene fatto un ordine, risparmiandoti il problema di gestione logistica di imballaggi e spedizioni.

  1. Più tempo per creare.

Dato che gli aspetti tecnici e di produzione vengono gestiti dal servizio di print on demand, hai la libertà di concentrarti sulla creazione di design e prodotti che rispettano la tua visione artistica e siano adatti al tuo pubblico target.

  1. Imposizione del marchio

I servizi di print on demand offrono soluzioni white-label, permettendoti di personalizzare prodotti e imballaggi con il tuo branding unico. Quando i clienti riceveranno i loro ordini, non ci saranno segni visibili di un servizio di terze parti, promuovendo un’esperienza del marchio perfetta.

masdesignshop merch

  1. Non devi preoccuparti della produzione.

Collaborando con un fornitore di print on demand, deleghi semplicemente i fattori tecnici del processo di stampa al tuo partner di POD.

Contro del print on demand

  1. Margini di profitto ridotti:

Rispetto all’acquisto in lotto, i costi della merce per i servizi di stampa tendono a essere più alti, portando a margini di profitto più bassi. Le aziende di print on demand tipicamente prendono una grossa percentuale dei profitti, pagandoti tramite commissioni su ogni prodotto venduto. I pagamenti potrebbero essere strutturati sotto forma di royalties basate su una percentuale di ogni vendita o come marcatori basati sul costo di base del prodotto, in cui l’artista ha la flessibilità di determinare il prezzo di rivendita finale.

  1. Controllo di qualità e gamma di prodotti

Mentre crei la tua arte, i tuoi design, e i tuoi prodotti, assicurati che il servizio di print on demand su cui stai investendo sia per prima cosa di qualità. Alcune aziende di print on demand danno spesso priorità ai profitti e, di conseguenza, la qualità ne soffre. Questo può riflettersi in modo negativo sulla tua attività artistica e avere un impatto sulle tue vendite.

Fai le tue ricerche e controlla quali aziende offrono la miglior qualità di stampa. Tieni anche d’occhio la qualità del loro sito web e del dipartimento di assistenza clienti. 

  1. Tempi di completamento dell’ordine più lunghi:

Data la natura della produzione on demand, i tempi di completamento dell’ordine sono tipicamente più lunghi rispetto all’avere scorte pre-esistenti sempre pronte. Sebbene questa possa non essere una preoccupazione significativa per i designer, potrebbe rappresentare un potenziale lato negativo per i clienti che aspettano la consegna del prodotto.

Considerando attentamente questi pro e contro, puoi prendere decisioni informate e sfruttare i vantaggi del print on demand tenendo conto delle sue difficoltà.

9 migliori siti print on demand per vendere merce in Italia

Scegliere il giusto sito print on demand può essere difficile, dato che ci sono davvero tantissime opzioni. Dunque, trovare la soluzione perfetta potrebbe richiedere molta pazienza e ricerca.

Ma non preoccuparti. Per aiutarti a prendere la giusta decisione, abbiamo recensito 9 dei migliori siti print on demand nel 2023. 

1. Sellfy

sellfy print on demand range-2

Sellfy è descritto al meglio come un sito print on demand con tutti i vantaggi di un’azienda di print on demand.

In pratica, è una piattaforma di eCommerce facile da utilizzare per vendere beni fisici e digitali, abbonamenti, nonché prodotti print-on-demand. Il processo di configurazione di Sellfy è semplice tanto quanto la sua interfaccia utente. Puoi creare un negozio online dall’aspetto professionale in meno di 10 minuti, con gli strumenti di marketing incorporati, un’assistenza cliente eccellente, e la possibilità di incorporare il tasto “acquista ora” sul tuo sito web esistente.

A differenza di piattaforme simili, Sellfy permette di creare merce personalizzata e venderla insieme ad altri tipi di prodotti – il tutto da un solo posto. Tutto ciò che devi fare è scegliere un prodotto da stampare, caricare il tuo design, e dargli un prezzo. La cosa migliore è che puoi riempire il tuo negozio con tutti gli articoli che desideri senza avere un inventario o preoccuparti delle scorte invendute.

Sellfy si occupa completamente del processo di completamento. Dopo aver fatto una vendita, l’ordine verrà automaticamente inviato in produzione e poi spedito globalmente al tuo cliente.

Ottimo per: qualsiasi tipo di creatore (o, tecnicamente, chiunque voglia vendere prodotti digitali o fisici online).

Come verrai pagato: uno dei vantaggi di usare Sellfy è che riceverai pagamenti direttamente sul tuo account dopo ogni transazione. I costi base del prodotto e dei servizi di completamento verranno addebitati solo dopo che il tuo cliente ordinerà qualcosa. Significa che puoi decidere quanto guadagnare – imposta i tuoi prezzi di rivendita ai livelli che desideri.

how sellfy's print on demand works

Pro: 

  • Pagamento istantaneo
  • Supporto incorporato per tutti i prodotti
  • Funzioni di marketing incorporati
  • Pagina del negozio completamente personalizzabile
  • Incorpora il tasto “acquista ora”
  • Integra il carrello sul tuo sito web
  • Prodotti illimitati
  • Assistenza clienti eccezionale
  • Configurazione e processo di caricamento semplici
  • White-label

Contro: 

  • Nessun piano gratuito
  • Numero limitato di integrazioni di app

2. Teespring

teespring-homepage

Teespring (ora Spring) è un sito print on demand che ti permette di creare e usare design originali per vendere merce personalizzata. L’azienda ha un passato controverso ma, nonostante questo, è ancora popolare.

Proprio come Sellfy, Teespring gestirà tutto per te: stampa e consegna di prodotti POD ogni volta che viene piazzato un ordine.

Molte persone pensano che su Teespring si possano creare solo campagne a edizione limitata. Questo non è del tutto vero.

Ecco come funziona realmente:

Teespring permette di configurare una pagina del negozio principale per la tua merce con strumenti di marketing incorporati. Tuttavia, devi comunque scegliere la lunghezza di una campagna per la tua linea di prodotti, che può durare da 3 a 21 giorni. Questo significa che Teespring raggrupperà tutti gli ordini effettuati ogni 3 giorni, e solo ad allora li stamperà e li spedirà ai clienti.

Per quanto riguarda i lati negativi, possiamo dire che Teespring limita fortemente lo spazio di design sul fronte e sul retro della maglietta – non puoi essere troppo creativo col tuo design. Questo rende la stampa sulle magliette più semplice per Teespring, ma non permette design estremamente creativi che occupano l’intera maglietta. Dunque, scordati design sulle maniche o simili.

Ottimo per: principianti e piccole attività di POD. Se hai in programma di aumentare le dimensioni della tua azienda o vendere qualcos’altro oltre ai prodotti POD, è meglio considerare altre opzioni. Non puoi integrare Teespring nel tuo negozio di eCommerce o sito web.

Come verrai pagato: oltre al pagamento istantaneo, il sistema di addebito di Teespring è abbastanza simile a quello di Sellfy. Ti verrà addebitato il costo del prodotto e i servizi di completamento solo dopo la vendita.

Ad es. il tuo prezzo di vendita ($30) – costo di Teespring ($15) = i tuoi profitti ($15)

teespring payouts

Pro: 

  • Integra Teespring con YouTube, Twitch, e altre piattaforme
  • Una vasta selezione di prodotti
  • Una buona assistenza clienti
  • Configurazione semplice
  • Processo di design solido
  • Nessun minimo

Contro: 

  • Spazio di design limitato
  • Funzioni di marketing limitate
  • Meno controllo sul branding e la proprietà

Nessuna possibilità di cambiare metodo di stampa (questo influisce sulla qualità del print on demand)

3. Bonfire

Bonfire products

Bonfire non ha avuto inizi simili ad altri siti print on demand. Esiste dal 2012, ed è un pioniere della raccolta fondi per t-shirt, nonché per campagne di beneficenza.

Iscrivendoti a Bonfire, puoi creare un negozio di merce o vendere online in una campagna. Questo modello di business unico ha attratto molti individui e organizzazioni no-profit al loro marketplace.

Ecco come funziona Bonfire:

Puoi caricare i tuoi design personalizzati o crearli da zero usando il generatore di bozze incorporato con una selezione limitata di grafiche gratuite. Una volta creati i tuoi prodotti puoi lanciare una campagna che dura dai 7 ai 21 giorni.

Bonfire ti permette di creare una pagina di negozio personalizzata con un’interfaccia relativamente facile da utilizzare. Tuttavia, la personalizzazione è limitata. Inoltre, Bonfire mantiene visibile il suo marchio sul tuo negozio e non ti lascerà usare un dominio personalizzato. 

Ottimo per: avviare qualsiasi tipo di campagna di raccolta fondi.

Come verrai pagato: quando la tua campagna termina e avrai raggiunto il tuo obiettivo, otterrai tutti i profitti. Puoi decidere quali prezzi dare ai tuoi prodotti a seconda dei tuoi obiettivi di raccolta fondi.

Pro: 

  • Pagina del negozio personalizzata gratuita
  • Selezione di grafiche gratuite
  • Avvio di campagna di raccolta fondi
  • Integrazione di social media

Contro: 

  • Personalizzazione limitata senza alcuna white-label
  • Nessuno strumento di marketing incorporato
  • Minimo di vendite per raggiungere una soglia di pagamento

4. Redbubble

redbubble

Redbubble è uno dei più grandi marketplace di print on demand che aiuta gli artisti indipendenti a creare e vendere prodotti personalizzati con i loro design unici. 

Grazie alla sua grande presenza online, Redbubble riceve tantissimo traffico organico. Questo significa che hai una grande probabilità di vedere i tuoi design su Google.

Ecco come funziona Redbubble:

  • Crea un account
  • Carica la tua arte, scegli i prodotti, e imposta il prezzo.
  • Dai un nome ai tuoi prodotti, aggiungi descrizioni, e assegna tag rilevanti (keyword).
  • Infine, pubblica i tuoi prodotti.

Sebbene Redbubble sia uno dei protagonisti più importanti nel settore della stampa on demand, rimane comunque un marketplace. Non esiste alcuna possibilità di creare una pagina di negozio personalizzata o di integrarlo con il tuo sito web. Infatti, bisogna pubblicare i propri prodotti direttamente su Redbubble, competendo con migliaia di altri venditori. E la concorrenza è ridicola.

In altre parole, non è certamente l’opzione migliore per i creatori o le aziende che vogliono pubblicare prodotti con il proprio marchio.

Ottimo per: artisti indipendenti e acquirenti che vogliono acquistare design unici.

Come verrai pagato: il prezzo al dettaglio di ogni articolo combina il prezzo base e il margine dell’artista. Il prezzo base include i costi di completamento. Gli artisti hanno la libertà di decidere il proprio margine d’artista. Perciò, hai un maggiore controllo su quanto puoi guadagnare vendendo i tuoi prodotti.

Pro: 

  • Configurazione semplice
  • Presenza online prominente
  • Ampia gamma di prodotti
  • Spedizione globale
  • Marketplace con tutte le funzioni

Contro: 

  • Base di prezzo fluttuante
  • Nessuna possibilità di branding
  • Pagamenti mensili
  • Nessuna integrazione eCommerce
  • Mercato estremamente saturo (molto difficile farsi notare)

5. Spreadshirt

Spreadshirt and Spreadshop

Spreadshirt è una piattaforma di print on demand inusuale che offre servizi incentrati sui designer. Spreadshop è praticamente un mercato che ti permette di vendere design senza doverti preoccupare di creare un negozio. Inoltre, anche altri utenti di Spreadshirt possono vendere i tuoi design, cosa che ti farà guadagnare una commissione su ogni vendita.

La configurazione è piuttosto simile a quella di Redbubble (meno la grande presenza online). Quando metti in vendita i tuoi design sul mercato, ottieni traffico gratuito tramite il marketing della stessa Spreadshirt. 

Tuttavia, Spreadshirt paga solo una percentuale per ogni vendita, che è molto più bassa rispetto a quello che potresti guadagnare se vendessi i design in modo indipendente.

Se vuoi maggiore controllo sulla tua attività, puoi aprire il tuo Spreadshop – un negozio dove puoi mettere in vendita i tuoi design. Ma non è comunque la migliore opzione per vendere merce col tuo marchio. perché i suoi negozi hanno personalizzazioni limitate e nessuna white-label. Inoltre, una volta iniziato con Spreadshop, i tuoi articoli non verranno proposti sul marketplace principale.

Un altro lato negativo è che Spreadshop ha un catalogo di prodotti piuttosto limitato e una bassa qualità di stampa.

Ottimo per: artisti e designer indipendenti.

Come verrai pagato: il costo finale combina il prezzo del prodotto di base e il prezzo del tuo design. Puoi definire il prezzo del tuo design (il limite è $15) indipendentemente dal canale di distribuzione scelto. Nel caso in cui abbia il tuo Spreadshop personale, puoi ottenere un 20% aggiuntivo del costo di base del prodotto. 

Pro: 

  • Marketplace con tutte le funzioni
  • Possibilità di creare un negozio separato
  • Accesso a foto di bozze di prodotti su Placeit
  • Spedizione globale

Contro: 

  • Bassa qualità di stampa
  • Catalogo di prodotto limitato
  • Nessuna integrazione eCommerce
  • Nessuna white-label o assistenza
  • Opzioni di colore limitate

6. Printful 

printful print on demand

Abbiamo già spiegato la differenza fra siti e aziende di print on demand in questo articolo. Certo, un sito print on demand è un modo molto semplice e veloce di creare e vendere prodotti di stampa personalizzati. Ma se hai bisogno di una piattaforma POD da integrare con un’azienda di eCommerce esistente, Printful è un’opzione eccellente. 

Printful è da qualche anno una delle aziende di print on demand più popolari. Offrono una soluzione solida con tantissime funzioni utili che possono aiutarti a iniziare e scalare la tua attività di POD – da un’ottima selezione di prodotto e un potente generatore di bozze a servizi personalizzati come design del logo. 

Oltre a questo, Printful ti permette di mettere il tuo marchio su prodotti e imballaggio a un costo aggiuntivo. 

Sembra troppo bello per essere vero? Il problema è che non è possibile utilizzare Printful come soluzione indipendente, poiché è necessario integrarlo con un negozio di e-commerce esistente. La buona notizia è che Printful si integra con oltre 15 piattaforme di eCommerce e mercati.

Ottimo per: proprietari di impresa con un negozio di eCommerce esistente.

Come verrai pagato: ci sono due transazioni per ogni ordine:

  • Al cliente viene addebitato il prezzo di rivendita
  • Printful ti addebita il costo del completamento dell’ordine

Ciò che resta è il tuo profitto.

printful shipping timelines

Pro:

  • Vasta selezione di prodotti
  • Integrazione con le più grandi piattaforme di eCommerce
  • Facile da usare
  • Consegna globale da magazzini di tutto il mondo
  • Politica di garanzia per pacchi persi o danneggiati
  • Assistenza clienti 24 ore su 24
  • White-label e personalizzazione di prodotto

Contro:

  • Soluzione non indipendente
  • Costo base di prodotto alto
  • Nessun reso o rimborso a meno che i prodotti non vengano danneggiati o persi

7. Lulu xPress

Lulu

Se hai mai pensato di vendere libri online, devi sapere che potresti imbatterti in alcuni ostacoli nella ricerca di una piattaforma di print on demand adatta a te. Il più grande è il requisito minimo di un certo numero di libri da acquistare prima che possano essere venduti. 

Lulu xPress è la prima piattaforma online che potrebbe risolvere la maggior parte dei problemi affrontati dagli editori autonomi. 

Non richiede una quantità minima di prodotti per libri ordinati. Oltre a questo, avrai opzioni di formattazione flessibile, spedizione globale, nonché tempi di completamento e consegna ragionevoli. 

Oltre ai libri, Lulu xPress ha anche un’impressionante selezione di prodotti:

  • Romanzi e libri di poesia
  • Album di fotografie 
  • Libri di ricette
  • Diari
  • Manuali di lavoro e libri didattici
  • Libri d’arte
  • Libri di attualità per tavolini da caffè
  • Calendari
  • Riviste e fumetti

Tuttavia, proprio come Printful, non si può usare Lulu xPress come soluzione indipendente. Dovresti creare un sito web o un negozio di eCommerce per raggruppare i tuoi ordini prima che Lulu xPress stampi e spedisca i prodotti. 

Ottimo per: autori indipendenti, illustratori, e creativi di qualsiasi tipo che vogliono monetizzare il loro talento e il loro pubblico con un libro o un calendario.

Come verrai pagato: il modello di prezzo di Lulu xPress potrebbe sembrare un po’ complesso, ma questo è perché offre una varietà di stampe e formati tra cui scegliere. Devi configurare le specifiche di un prodotto come il numero di pagine, il colore, la carta, il tipo di rilegatura, ecc., e solo ad allora il prezzo finale viene calcolato.

Pro: 

  • Configurazione più facile fra le piattaforme di auto-pubblicazione
  • Nessun minimo di prodotto per la stampa
  • Spedizione ragionevolmente rapida
  • Prodotto di alta qualità
  • Prezzi bassi per la stampa di libri

Contro: 

  • Nessuna distribuzione di eBook
  • Presunti ritardi di stampa/distribuzione
  • Costi addizionali (formattazione, illustrazioni, ecc.) 
  • Scarsa assistenza clienti

8. Society6

society6

Society6 è un altro marketplace popolare di print on demand. Tuttavia, c’è una cosa che lo distingue dal resto:

Society6 si incentra su stampe d’arte di alta qualità (ad es. arredi per la casa, wall art, e stampe artistiche.). Inoltre, qualsiasi artista sulla piattaforma può diventare un curatore e guadagnare una commissione per aver raccomandato le opere di un collega artista.

Society6 non avrà lo stesso traffico organico di Redbubble o Spreadshop, ma la sua enorme presenza sui social media compensa questo fatto. Ricorda solamente che più è piccolo il traffico organico, minori saranno le possibilità che la gente scopra i tuoi prodotti.

Anche se Society6 è concentrata completamente sul supportare la comunità di artisti, potrebbe non essere il posto migliore per creare merce col tuo marchio. Oltre al traffico organico che porta nuovi clienti, la piattaforma non ha strumenti di marketing incorporati.

Ottimo per: artisti indipendenti con estetiche specifiche (ad es. floreali, trame, arte astratta, ecc.)

Come verrai pagato: diversamente da altre piattaforme di POD, Society6 non ti permette di impostare i tuoi prezzi. Al contrario, la piattaforma stessa decide i prezzi, e ricevi solo il 10% da ogni vendita. L’unica eccezione sono le stampe d’arte, le stampe incorniciate, e le stampe su tela, che possono superare il 10% di default.

Pro: 

  • Riempie una nicchia ben definita
  • Grande pubblico consapevole del marchio
  • Seguito sui social media decente
  • Buon assistenza clienti
  • Possibilità di guadagnare commissioni come curatore

Contro: 

  • Nessuna white-label
  • Traffico organico ridotto
  • Uno stile che potrebbe non essere adatto a tutti
  • Processo di caricamento complesso
  • Nessun aumento di prezzo sui prodotti

9. TeePublic

teepublic

TeePublic è un marketplace dove i designer mettono in mostra le proprie opere su capi d’abbigliamento e altri prodotti di stampa. Ha il secondo traffico organico più grande dopo Redbubble. Questo significa che fa un buon lavoro per quanto riguarda il portare potenziali clienti al suo marketplace.

TeePublic è molto nota per avere il processo di caricamento di design più facile fra tutte le piattaforme di print on demand

Dà anche ai clienti l’opzione di assumere un designer, perciò se a qualcuno che naviga il sito di TeePublic piace il tuo stile, può assumerti per dei lavori di design.

Una cosa che distingue TeePublic dal resto sono le royalties fisse per le tue opere – non puoi impostare i prezzi per i tuoi prodotti. Per quanto possa sembrare uno svantaggio, evita automaticamente la possibilità che le tue opere vengano copiate. 

Ottimo per: designer e artisti alla ricerca di modi creativi per mettere in mostra le proprie opere.

Come verrai pagato: TeePublic non permette di impostare un margine d’artista per i tuoi design. Tutti i prodotti hanno due prezzi predefiniti – un prezzo regolare e un prezzo in offerta. 

Pro: 

  • Processo di caricamento semplice
  • Traffico organico decente
  • Nessuna commissione iniziale
  • Possibilità di essere assunto come designer

Contro: 

  • Royalties fisse basse
  • Nessuna white-label o opzione di branding
  • Problemi di infrazione del copyright

Quale piattaforma di print on demand è più adatta a te?

Il print-on-demand è redditizio? Non ci sono dubbi a riguardo. Ma la scelta della piattaforma dipende dai tuoi obiettivi e da quanto sei disposto a impegnarti nella promozione e crescita del tuo marchio.

Sellfy è di gran lunga la migliore opzione per coloro che vogliono il completo controllo sulla propria attività di POD. Richiede una piccola commissione mensile, ma otterrai un negozio personalizzabile al 100%, fantastiche funzioni di marketing incorporate, e un’assistenza clienti eccellente. Inoltre, il processo di configurazione è semplicissimo.

Ma se vuoi semplicemente mettere in vendita alcuni prodotti per amici o mostrare le tue opere d’arte, marketplace come Redbubble, TeeSpring, o TeePublic sono probabilmente l’opzione migliore.

Certo! Ecco una sezione di quattro domande frequenti sul print on demand:

Domande frequenti – Print on Demand

1. Cos’è il print on demand?

Il Print On Demand (POD) è un servizio che ti permette di personalizzare e vendere prodotti white-label con i tuoi design in base degli ordini. Anziché investire in maniera anticipata sull’inventario, i prodotti vengono creati e spediti solo quando viene fatto un ordine. Questo approccio permette di risparmiare tempo, eliminare il bisogno di gestione dell’inventario, e ti permette di concentrarti sulla tua creatività.

2. Come funziona il print on demand?

Il print on demand funziona grazie alla collaborazione con una piattaforma o un servizio di POD. Tu carichi i tuoi design o opere d’arte sulla piattaforma, scegli i prodotti che vuoi offrire (come t-shirt, tazze, o cover per telefoni), e li personalizzi secondo il tuo marchio. Quando un cliente fa un ordine sul tuo negozio online o sul marketplace, il servizio POD gestisce la stampa, il confezionamento, e la consegna al posto tuo. Ricevi una commissione o profitto in base a ogni vendita.

3. Come posso aprire un negozio online di print on demand?

Puoi avviare un negozio di merce con un abbonamento Sellfy. Tutti i piani di Sellfy includono prodotti in print-on-demand di alta qualità in modo che possa vendere merce col tuo marchio ai fan. Per iniziare devi iscriverti, creare i tuoi prodotti POD, e semplicemente iniziare a promuovere e vendere da casa tua.

4. Quali articoli di print on demand vendono meglio?

Le t-shirt sono di gran lunga gli articoli più popolari da vendere. Sono una parte importante di qualunque guardaroba. Infatti, si prevede che il valore di mercato della stampa di t-shirt raggiungerà i $7,57 miliardi al 2028. Altri articoli di print-on-demand che vendono molto bene includono l’abbigliamento per il tempo libero (felpe con e senza cappuccio), l’arredo per la casa (poster e tele), le borse a tracolla, e le tazze.

Aleksey è uno specialista di marketing dei contenuti su Sellfy. Ama usare il linguaggio e il potere delle parole per rendere anche gli argomenti di eCommerce più noiosi affascinanti. Usando la sua laurea in letteratura e la sua passione per le ultime tendenze, crea contenuti ben ricercati e strutturati per ispirare altre persone e aiutarle a far crescere la loro attività di eCommerce